Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Chiesa Matrice

Categoria Chiese e cappelle

La Matrice di Cannole, dedicata alla Madre di Dio, è una costruzione tardo cinquecentesca con ampliamento settecentesco.

 Invero, originariamente a pianta longitudinale, nella seconda metà del Settecento, divenne a croce latina a seguito della realizzazione del transetto. Di notevole interesse sono gli altari conservati all'interno. La navata ospita due altari dedicati alla Madonna del Rosario e alla Sacra Famiglia risalenti rispettivamente al 1649 e al 1668, entrambi commissionati dai baroni Personé. La tela dedicata alla Madonna del Rosario, dell'omonimo altare, è stata attribuita al pittore leccese Giuseppe Verrio. Il transetto ospita tre altari settecenteschi, dedicati al Crocefisso, alle Anime del Purgatorio e al protettore di Cannole S. Vincenzo Ferreri, ed uno dardo cinquecentesco dedicato all'Immacolata. Le tele presenti nell'altare dell'Immacolata e su quello delle Anime del Purgatorio sono state attribuite a Serafino Elmo, pittore leccese vissuto tra il 1696-1777. L'altare maggiore è della seconda metà dell'Ottocento.
Degno di nota, è anche il Battistero datato 1765.

Testo: Simona Cancelli

  • Info e recapiti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina