Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Saldo I.M.U. 2013

  Il 16 dicembre scade il termine per il pagamento della seconda rata 1. Aliquota applicabile alle abitazioni principali e      pertinenze: 0,4 % della base imponibile. 2. Altri fabbricati: 0,86 % della base imponibile.3. Fabbricati rurali: 0,20 % della base imponibile.4. Aree fabbricabili: 0,86 % della base imponibile.

Dettagli della notizia

Comune di Cannole

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA
I.M.U. 2013

SI INFORMA CHE

Devono pagare l'I.M.U. i possessori di fabbricati, di aree fabbricabili che si trovano nel territorio nel Comune di Cannole.

SALDO IMU DEL 16 DICEMBRE 2013 SONO ESENTI:
• L'abitazione principale e le sue pertinenze.
Categoria A ( escluse A1 – A8 – A9 – case di lusso, ville, castelli e palazzi storici) e pertinenze classificate nella categoria catastale C2, C6, C7 e nella misura massima di un'unita' per ciascuna categoria.
• I terreni agricoli;
• Gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa e degli IACP (se abitazione principale dell'assegnatario);
• L'ex abitazione degli anziani residenti in casa di riposo istituto di ricovero se non affittata;
• L'abitazione del coniuge assegnatario della casa comunale anche se non proprietario;
• Il Comune riconosce come "Abitazione Principale" la casa che hanno in Italia i cittadini emigrati, purché non locata e non data in comodato d'uso gratuito, ecc.

Un immobile è considerato abitazione principale quando il possessore con il suo nucleo familiare ha la residenza anagrafica e vi dimora abitualmente. Le agevolazioni si applicano per un solo immobile anche se i componenti del nucleo familiare hanno stabilito la residenza in immobili diversi. I comproprietari non residenti devono pagare l'IMU.
Non si considerano abitazioni principali gli immobili concessi in comodato d'uso gratuito ai parenti.

QUANTO PAGARE
1. Aliquota applicabile alle abitazioni principali e pertinenze: 0,4 % della base imponibile. Da questa somma vanno sottratti 200,00 € per l'abitazione principale e ulteriori 50,00 € (fino ad un massimo di 400,00 €) per ogni figlio inferiore a 26 anni residente e dimorante nell'abitazione.
2. Altri fabbricati: 0,86 % della base imponibile.
3. Fabbricati rurali: 0,20 % della base imponibile.
4. Aree fabbricabili: 0,86 % della base imponibile .

COME CALCOLARE LA BASE IMPONIBILE:
• Fabbricati iscritti in catasto. La rendita rivalutata del 5% va moltiplicata per un coefficiente variabile a seconda della tipologia dell'immobile.
• Aree fabbricabili. Valore di mercato dal 1° gennaio dell'anno di imposizione (art. 5, c. 5 D.Lgs 504/92).In proposito il Comune ha deliberato i valori delle aree fabbricabili sulla scorta della tabella di seguito riportata:

"Zona A – Centro Storico" €/mq 70,00
"Zona B1 – Area edificata" €/mq 70,00
"Zona B2 – Area parzialmente edificata ed urbanizzata" €/mq 60,00
"Zona B3 – Settore Edilizio Coordinato" €/mq 35,00
"Zona C1 – Nuova Urbanizzazione Residenziale Ricettiva" €/mq 35,00
"Zona D2 – Nuova Urbanizzazione Produttiva Artigianale" €/mq 35,00
"Zona D1 – Produttiva Artigianale di completamento" €/mq 50,00
"Zona D3 – Servizi per la ricettività" €/mq 50,00
"Zona F3* - Attrezzature e servizi privati per la ricettività, piccolo commercio e parcheggio" €/mq 40,00
"Zona F3 – Attrezzature di interesse Generale" €/mq 30,00
" Zona B2* - Area parzialmente edificata ed urbanizzata con lotti completi"
Tale ambito si intende coincidente con lotti di pertinenza degli edifici, per cui si attribuisce il valore di riferimento in base alla rendita catastale del fabbricato se ultimato e accatastato o in base al valore attribuito alle aree PEC o PUE in cui ricadono.

QUANDO PAGARE
Il 16 DICEMBRE 2013 scade il termine per il versamento della seconda rata che corrisponde al 50% dell'imposta dovuta.
COME PAGARE

Il versamento dell'imposta deve eseguirsi a mezzo modello F 24

Il codice catastale del Comune di Cannole è B616.

Tipologia immobili Codice IMU
Comune Codice IMU Stato
Abitazione principale e pertinenze 3912
Fabbricati rurali strumentali 3913
Terreni 3914
Aree fabbricabili 3916
Altri fabbricati 3918
Immobili ad uso produttivo categoria D 3930 3925

Per gli immobili delle categorie da D1 a D9 allo Stato va versata l'imposta corrispondente all'aliquota base (0,76%), mentre al Comune va versata l'imposta corrispondente alla maggiorazione (0,1%)
Per qualsiasi ulteriore ci si può rivolgere all'ufficio tributi del Comune di Cannole –
tel. 0836/318007 fax 0836/318954.
Orario di apertura al pubblico: dal Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alle 12,30.

Il Responsabile del Settore Finanziario
(Dr.Davide BISANTI)

 

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina