Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Bando Contributi sul Canone di Locazione anno 2009-

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI SUL CANONE DI LOCAZIONE DELLE ABITAZIONI, RELATIVAMENTE ALL'ANNO 2009-

Dettagli della notizia

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI SUL CANONE
DI LOCAZIONE DELLE ABITAZIONI, RELATIVAMENTE ALL’ANNO 2009.-

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Visti l’art. 11 della Legge 9/12/98, n. 431, ed il D.M.LL.PP. del 07/06/1999;
Vista la nota della Regione Puglia – Area Politiche per l’Ambiente, le Reti e la Qualità Urbana – Servizio Politiche Abitative – Ufficio Osservatorio Condizione Abitativa. Programmi Comunali e IACP del 13/10/2010, prot. n. 4461 e la delibera di G.R. n. 2142 del 01/10/2010

RENDE NOTO

che il Comune di Cannole indice il presente Bando di Concorso Pubblico per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione per l'Anno 2009.
Può partecipare al presente Bando di Concorso il Conduttore di immobile di proprietà sia pubblica che privata, cittadino italiano o extracomunitario, in possesso dei seguenti requisiti:
a) Reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare del richiedente, riferito all'anno 2009, non superiore ad € 11.913,20 (pari a due pensioni minime INPS), con relativa incidenza del canone di locazione non inferiore al 14 per cento;
b) Reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare del richiedente, riferito all'anno 2009, non superiore ad € 14.000,00 (pari a quello determinato dalla Regione Puglia nella D.G.R. 2142/2010 per l'assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica), con relativa incidenza del canone di locazione non inferiore al 24 per cento;

NOTA BENE:
Ai sensi dell’art. 21 della legge n. 457/78, il reddito convenzionale è determinato sottraendo dal reddito del nucleo familiare €. 516,46 per ogni figlio che risulti a carico;
Per l'accertamento dei requisiti minimi richiesti dal D.M.LL.PP. 07/06/19999 di cui alla lettera a) e b), l'ammontare dei redditi da assumere a riferimento è quello risultante dall'ultima dichiarazione dei redditi come di seguito specificato:
• per il modello CUD 2010, il Quadro 1 – Dati fiscali;
• per il modello 730/3, il rigo 6;
• per il modello Unico 2010, il rigo RN1 del Quadro RN;
Vanno, inoltre, computati gli emolumenti, indennità, pensioni, sussidi, a qualsiasi titolo percepiti, ivi compresi quelli esentasse.
Il valore dei canoni è quello risultante dai contratti di locazione regolarmente registrati, al netto degli oneri accessori.
c) conduzione, nell’anno 2009, di un’abitazione ubicata nel Comune di Cannole;
d) contratto di locazione registrato;
e) non essere soggetti assegnatari di alloggi pubblici (E.R.P.), in quanto già assoggettati alla riduzione prevista dall'art. 33 della L.R. n. 54/84 e ss.mm.ii.;
f) non essere soggetti che abbiano usufruito del beneficio della detrazione fiscale sulla base della nuova legge di riforma degli affitti;
g) non essere soggetti che hanno titolarità di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su almeno un alloggio o parte di esso, fatto salvo il caso in cui l’alloggio stesso sia accatastato come inagibile oppure esista un provvedimento del Sindaco che dichiari l’inagibilità ovvero l’inabitabilità dell’alloggio.

Gli interessati dovranno far pervenire apposita istanza all'Ufficio Protocollo del Comune entro il 25 Novembre 2010, unitamente alla seguente documentazione:
1. copia del contratto di locazione regolarmente registrato e risultante dell’ammontare del canone annuo per l’anno 2009;
2. copia della/e ricevuta/e di versamento della tassa annuale di registrazione per l’intero anno 2009;
3. dichiarazione dei redditi resa ai sensi del D.L.vo 109/1998 e ss.mm.ii. (deve essere compilata da ogni componente possessore di reddito) comprensiva degli emolumenti, indennità, pensioni, sussidi, a qualsiasi titolo percepiti, ivi compresi quelli esentasse;
4. (PER I CITTADINI DISABILI) copia di certificazione rilasciata dalle apposite strutture pubbliche comprovante lo stato di menomazione che comporti una diminuzione permanente della capacità lavorativa pari o superiore al 66%;
5. (PER I CITTADINI EXTRACOMUNITARI RESIDENTI NEL COMUNE DI CANNOLE) documentazione attestante la condizione giuridica di permanenza nel nostro Paese (permesso di soggiorno o altro documento provvisorio);
6. situazione di famiglia;
7. fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità.

La non corretta compilazione della domanda in tutte le sue parti o la presentazione di documentazione
incompleta sarà motivo di esclusione dal beneficio se non sanata entro i termini comunicati dal Responsabile dell’istruttoria.

Sulla base delle dichiarazioni contenute nella domanda e della documentazione presentata entro la data di scadenza del bando di concorso, l’Ufficio provvederà alla formazione della graduatoria dei richiedenti.
Ai sensi della Deliberazione della G.R n. 2142 del 01/10/2010, il Comune, ai fini dell’ammissibilità a contributo da parte dei concorrenti, deve provvedere ad effettuare tutti i controlli previsti dalla normativa vigente, verificando, almeno a campione, l’attendibilità delle dichiarazioni del richiedente e deve inviare alla Regione una dettagliata relazione sugli accertamenti effettuati e sui relativi risultati e provvedimenti assunti.
I contributi verranno assegnati con successivo provvedimento del Responsabile del Settore e saranno corrisposti ad avvenuto accreditamento dei fondi regionali e fino a concorrenza degli stessi.
Copia del presente bando e della modulistica per la presentazione della domanda può essere ritirata presso l'Ufficio Tecnico del Comune negli orari di apertura al pubblico.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina