Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Presa d'atto Verbale di composizione bonaria ed autorizzazione UTC a transigere per pagamento prestazioni professionali relative alla progettazione dei lavori di 'Costruzione della rete urbana di raccolta e smaltimento delle acque piovane...

Scheda di dettaglio


LA GIUNTA COMUNALE
Premesso
- Che con deliberazione n. 372 del 31.12.1998 veniva conferito incarico all’Arch. Giuseppe Russo, nella sua qualità di Tecnico convenzionato responsabile pro-tempore dell’UTC, per la redazione di un Progetto Generale preliminare di fognatura bianca;

- Che al protocollo dell’Ente veniva trasmesso un progetto definitivo di fognatura bianca per l’importo di £ 3.200.000.000 a firma dei tecnici Ing. Giovanni Dell’Anna, Ing. Donato Cesari, Arch. Giuseppe Russo, Geom. Ippazio Villani, Geom. Giovanni De Franciscis, Geom. Fernando Caggiula e geom. Milena Vilei;

- Che con deliberazione di G.C. n. 10 del 25.01.1999 veniva approvato il progetto definitivo per l’importo di £ 3.200.000.000 redatto dai suddetti tecnici che, se pur non affidatari dell’incarico, erano comunque stati chiamati “per le vie brevi” dall’A.C. a co-progettare l’opera unitamente all’allora tecnico dell’UTC;

- Che, dagli atti, non si rileva alcun impegno della spesa per l’affidamento ai suddetti tecnici del suddetto incarico professionale;

- che il progetto veniva trasmesso alla Regione Puglia senza però essere ottenere il relativo finanziato;

- che in occasione della pubblicazione di un nuovo bando regionale, nell’intenzione di presentare nuovamente a finanziamento l’opera, veniva conferito dall’allora responsabile UTC, giusta det. 24 del 18.05.2004, un incarico agli stessi professionisti sopra elencati per “l’adeguamento del progetto esecutivo alla normativa vigente”, motivando l’affidamento “fiduciario” dell’incarico in considerazione che l’importo delle prestazioni da affidarsi erano comunque inferiore ai 100.000,00 € (in tale data vigeva la L. n. 109/94 ed il relativo Regolamento di Attuazione DPR 554/99);

- che con Deliberazione di G.C. n. 153 del 27.07.2004 veniva Adottato il Progetto definitivo dell’opera presentato dai professionisti incaricati per un importo complessivo di € 2.500.000,00 e trasmesso alla Regione Puglia per il relativo finanziamento;

- che, a seguito della riapprovazione della graduatoria finale degli interventi ammissibili, con nota n. 1951 del 15.05.2009 la Regione Puglia comunicava l’ammissione a finanziamento dell’opera per un importo complessivo ridotto pari ad € 1.875.000,00 di cui € 1.837.500,00 a carico della Regione ed € 37.500,00 a carico del Comune di Cannole;

- che i tecnici Ing. Giovanni Dell’Anna, Ing. Donato Cesari, Arch. Giuseppe Russo, Geom. Ippazio Villani, Geom. Giovanni De Franciscis, Geom. Fernando Caggiula e Geom. Milena Vilei hanno richiesto all’A.C. il pagamento delle prestazioni dovutegli per la progettazione sopra riportata;

- Che si sono svolti, infruttuosamente, presso l’Ufficio Tecnico Comunale numerosi incontri tra i professionisti sopra elencati e l’A.C. di Cannole, susseguenti e/o concomitanti all’ammissione a finanziamento del progetto definitivo “ DI COMPLETAMENTO DELLA RETE PLUVIALE ESISTENTE E ADEGUAMENTO DEL RECAPITO FINALE. POR-PUGLIA 2000/2006 – Misura 1.1 – Azione 5, relativamente alla richiesta, avanzata dai suddetti tecnici, delle competenze ad essi spettanti per lo svolgimento delle prestazioni riportate a margine del presente verbale;

- Che le prestazioni professionali richieste dai tecnici progettisti durante i diversi incontri tenutisi, non trovano adeguata ed opportuna copertura finanziaria in quanto i provvedimenti di incarico (emanati dai precedenti funzionari all’ora responsabili) ne risultano carenti;

- Che con comunicazione prot. n. 1656 del 18.04.2011 il Capogruppo Ing. Giovanni Dell’Anna trasmetteva specifiche professionali inerenti la redazione di entrambe le progettazioni effettuate (Generale esecutivo e Definitivo), diffidando l’A. C. al relativo pagamento, ammontanti complessivamente ad € 127.307,01 oltre IVA e Cassa rispettivamente così suddivise:
• € 70.023,87 oltre IVA e CASSA per la progettazione esecutiva (anno 1999);
• € 57.283,14 oltre IVA e CASSA per la progettazione definitiva (anno 2004);

- Che l’attuale R.U.P. Geom. Marco Benizio ha convocato un incontro tra le parti per valutare la possibilità di addivenire ad una composizione bonaria della vicenda.

- Che in occasione dell’incontro tenutosi presso l’UTC alla presenza, oltre che dei tecnici Comunali, anche dell’Assessore Cananiello e del Segretario Comunale (responsabile Servizio Finanziario) l’ing. Dell’Anna, al fine di dirimere la questione, ha esposto la necessità di addivenire in tempi brevi alla corresponsione degli onorari relativi alle due progettazioni, soprattutto in considerazione dei lunghi tempi trascorsi dalla redazione dei progetti stessi ad oggi (esecutivo 1999, definivo 2004) rammentando la necessità e l’opportunità di dare corso a quanto già emerso nei numerosi incontri dei mesi scorsi, in cui più volte si era quasi arrivati ad un accordo equo tra le parti;

- Che per contro, i Tecnici Comunali pro tempore (non presenti all’epoca dei fatti), l’Assessore Cananiello ed il Dott. Brizio Luigi Tommasi, pur condividendo in parte la legittimità della suddetta richiesta, mettevano in evidenza le difficoltà oggettive a corrispondere le somme così come richieste non avendo specifica e necessaria copertura finanziaria nel bilancio dell’Ente a causa del mancato impegno della spesa al momento del conferimento degli incarichi;

- Che alla luce delle considerazioni esplicitate da entrambe le parti, dopo ampia discussione , al fine di poter transigere sia sull’importo da riconoscere ai professionisti nonché sui tempi di corresponsione dello stesso, di comune accordo si sono stabiliti gli eventuali importi e modalità di pagamento delle prestazioni secondo quanto riportato nel verbale di componimento bonario;

- che onde procedere alla definizione bonaria dell’insorgenda questione, per non aggravare ulteriormente l’Ente di eventuali e future spese legali, occorre prendere atto del verbale di componimento bonario sottoscritto e autorizzare i tecnici comunali, nelle persone dell’Ing. Giovanni Stefanio del RUp Geom. Marco Benizio alla mera sottoscrizione di apposito atto transattivo rispettoso delle condizioni stabilite tra le parti nel suddetto verbale;

- ritenuto pertanto di prendere atto del verbale di componimento bonario sottoscritto tra le parti ed autorizzare quindi i Tecnico Comunali a sottoscrivere apposito atto di transazione con i professionisti esterni;

- Acquisiti i pareri favorevoli di rito rilasciati dai responsabili dei servizi interessati, ai sensi dell’art. 49 T.U. EE.LL.

Con voti unanimi espressi nei modi di legge

DELIBERA

1. Di prendere atto del verbale di componimento bonario, allegato alla presente in quanto parte integrante e sostanziale, sottoscritto tra i tecnici comunali, l’Assessore Cananiello ed il Segretario Comunale unitamente all’Ing. Giovanni Dell’Anna nella sua qualità di Capogruppo dell’ATI di professionisti nel quale vengono di comune accordo individuate le condizioni atte a dirimere l’insorgenda questione per il pagamento delle prestazioni professionali relative alle progettazioni (esecutiva e definitiva) dell’opera di “costruzione della rete di fognatura pluviale cittadina”;
2. Di autorizzare i Tecnici Comunali, nelle persone dell’Ing. Giovanni Stefanio e del Geom. Marco Benizio, a sottoscrivere apposito atto transattivo con il capo gruppo dell’ATI di professionisti nel rispetto rigorosamente delle condizioni stabilite nel verbale di cui al punto della presente;
3. Di dare atto che con successivo e separato provvedimento si procederà alla ratifica dell’atto di transazione e quindi all’impegno della spesa occorrente al ristoro della parte avversa;

Di rendere la presente deliberazione immediatamente eseguibile con successiva ed unanime votazione favorevole, ai sensi dell’art. 134 comma 4 del D.Lgs. 267/00.
  • Data di ultima modifica: 17.07.13
  • Data di pubblicazione: 29.12.11
  • Numero: 105

Documenti e link

Torna a inizio pagina