Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Progetto per la valorizzazione delle potenzialità turistiche del Parco TORCITO: Adozione.

Scheda di dettaglio



Il Sindaco/Presidente Introduce l’argomento
“Prima della discussione Mi scuso con i Consiglieri tutti di Maggioranza e di Minoranza per aver dovuto, con un O.d.G. Suppletivo inserire d’urgenza il presente argomento, ma i pareri relativi al Progetto in oggetto sono pervenuti solo ieri 28/11/’2011” in tarda mattinata.
Procede quindi alla lettura della Lettera invito (Allegata) trasmessa dal Presidente della Provincia di Lecce Dr. Antonio Gabellone;
Si prosegue con l’esame dell’argomento posto all’OdG.

A relazione del Sindaco/Presidente:
PREMESSO
- Che con nota prot. n. 61328 del 28/07/2009, acclarata al protocollo comunale n. 3058 del 04/08/2009, la Provincia di Lecce - Settore Territorio, Ambiente e Programmazione Strategica - Ufficio Temporaneo “Parco di Torcito” ha trasmesso nota al Sindaco del Comune di Cannole ed altri Enti, con la quale si richiedevano pareri ed autorizzazioni per il progetto in oggetto;
- Che in data 29/03/2011 veniva acclarata al protocollo comunale n. 1271 una nota prot. n. 24360 del 23/03/2011 della Provincia - Settore Lavori Pubblici e Mobilità - Servizio Edilizia e Patrimonio con la quale, facendo riferimento alla nota prot. 61328 del 28/07/2009 con cui la Provincia trasmetteva il progetto definitivo per il rilascio dei pareri ed autorizzazioni di competenza per i lavori in epigrafe, si comunica che con Determinazione Dirigenziale n. 3384 del 28/12/2010, sulla base delle proposte migliorative offerte in sede di gara al progetto definitivo, è stata affidata alla INTINI SOURCE S.p.A. da Noci la progettazione esecutiva, la realizzazione di lavori e la gestione del parco di Torcito… e che nella stessa nota si evidenzia che … il bando di gara prevede che il soggetto affidatario, prima di procedere alla progettazione esecutiva, debba provvedere, a propria cura e spese, ad acquisire tutti i pareri, nulla osta, assensi, permessi ecc., sul progetto definitivo proposto in sede di gara annunciando che la Intini … nei prossimi giorni … provvederà a presentare presso i Vs. uffici il numero di copie necessario per gli adempimenti di Vs. competenza.
- Che la INTINI SOURCE S.p.A., con nota prot. 1547/11/AB/LG del 17/05/2011, anticipata al protocollo comunale n. 2220 del 24/05/2011, e successivamente integrata con gli elaborati scrittografici ivi riportati al prot. n. 2524 del 16/06/2011, integrava il Progetto definitivo di cui al bando di gara per l’affidamento di concessione di lavori pubblici per la valorizzazione del Parco di Torcito (CIG 052409942C) con gli elaborati ed atti necessari ai fini dell’acquisizione del parere paesaggistico ai sensi del D.Lgs. 42/04 e s.m.i.;
- Che l’U.T.C. di Cannole trasmetteva la richiesta di Autorizzazione Paesaggistica ai sensi del D.Lgs. n. 42 e s.m.i. alla Commissione Locale per il Paesaggio dell’Unione dei Comuni “Entroterra Idruntino” con nota prot. 2519 del 16/06/2011, acquisita al prot. dell’Unione al n. 250 del 17/06/2011.
- Che l’Unione dei Comuni “Entroterra Idruntino” rilasciava, ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. n. 42 del 22/01/2004, l’Autorizzazione Paesaggistica n. 15/2011 in data 18/08/2011 alla INTINI SOURCE S.p.A. affidataria da parte della Provincia di Lecce del progetto di lavori pubblici per le potenzialità turistiche del Parco di Torcito;
- Che la Provincia di Lecce - Settore Lavori Pubblici e Mobilità - Servizio Edilizia e Patrimonio, con nota prot. n. 77449 del 23/09/2011, acclarata al protocollo comunale n. 4020 del 29/09/2011, trasmetteva i pareri di competenza provinciale sul progetto in oggetto:
a) parere di compatibilità con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale
b) parere favorevole del Servizio Ambiente della Provincia di Lecce.
- Che la Provincia di Lecce - Settore Lavori Pubblici e Mobilità - Servizio Edilizia e Patrimonio, con nota prot. n. 95327 del 25/11/2011, inviata a mezzo fax il 28/11/2011 ed acclarata al protocollo comunale in pari data al n. 4784, trasmetteva altri pareri, ivi indicati e di seguito riportati, sul progetto in oggetto e con la precisazione ed assicurazione che tutte le prescrizioni, raccomandazioni, suggerimenti contenute in detti pareri saranno recepite nel progetto esecutivo a cura della Concessionaria Intini Source che sarà conseguentemente approvato dalla Provincia di Lecce prima della cantierizzazione dei lavori :
1) Autorizzazione Paesaggistica n. 15/2011 rilasciata in data 18/08/2011 dall’Unione dei Comuni “Entroterra Idruntino” con parere favorevole rilasciato, ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. n. 42, dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto, con nota prot. 0012297 del 25/07/2011 CI 34.19.04.89;
2) Parere positivo espresso dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia con nota n. 8817 del 29/9/2011 con prescrizioni archeologiche ivi riportate;
3) Parere positivo espresso, ai sensi dell’art. 21 del D.Lgs. 42/04 e s.m.i. e con prescrizioni ivi riportate, dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto con nota prot. n. 18109 del 03/11/2011;
4) Parere positivo espresso dal Comando dei Vigili del Fuoco di Lecce con nota prot. n. 20331 del 26/10/2011, con prescrizioni ivi riportate;
5) Nulla Osta con prescrizioni della Regione Puglia - Aree Politiche per lo Sviluppo Rurale Servizio Foreste - Ufficio Pianificazione e Coordinamento Servizi Forestali nei riguardi del vincolo idrogeologico concesso con nota n. AOO-036-26039 del 14/11/2011;
6) Parere della Regione Puglia - Aree Politiche per lo Sviluppo Rurale Servizio Foreste - Ufficio Pianificazione e Coordinamento Servizi Forestali in merito all’autorizzazione ad eseguire lavori forestali trasmesso con nota n. AOO-036-26060 del 14/11/2011 in merito al “nulla osta” relativo al vincolo idrogeologico e per l’autorizzazione ad eseguire lavori forestali;
- Che, con nota acclarata al protocollo comunale n. 4801 del 28/11/2011 veniva trasmesso per il progetto in oggetto, parere di competenza A.S.L. Lecce – Area Sud Maglie, con prescrizioni, prot. n. 174617 del 28/10/2011;
- Che l’UFFICIO TECNICO COMUNALE ha espresso il proprio parere di competenza sul progetto definitivo redatto dalla INTINI SOURCE S.P.A. costituito dai seguenti elaborati:
a) Tav. 01;
b) Tav. 01/02 planimetria generale di progetto integrata con l’indicazione dell’area a parcheggio;
c) Tav. 02/02 pianta e sezione dell’area a parcheggio;
d) Tavv. 03/A; 03B; 04; 05; 06; 07; 08°; 08B; 09;
e) Offerta tecnica – sezione I;
f) Offerta tecnica – sezione II;
g) Relazione paesaggistica;
h) progetto definitivo – computo metrico estimativo CEMD;
i) progetto definitivo – disciplinare descrittivo e prestazione degli elementi tecnici – capitolato prestazione DPDD;
j) progetto definitivo – relazione descrittiva - RDD;
k) progetto definitivo – relazione tecnica antincendio e di calcolo - RSAI;
l) progetto definitivo – relazione tecnica specialistica bio stagno - RSBS;
m) progetto definitivo – relazione tecnica arredi – RTPA;

Il Sindaco Presidente dichiara aperta la discussione.

Chiede di intervenire il Consigliere Antonio Costantini il quale: “Sento l’esigenza di domandare alla collega Guglielmo:
- Abbiamo visionato le autorizzazioni?
- Siamo convinti di quanto abbiamo documentalmente acquisito?
Chiedo al Presidente:
- C’è qualche particolare motivo per affrettarsi per l’approvazione del punto all’O.d.G.?
- Perché manca l’autorizzazione paesaggistica della Regione?
- Il progetto contrasta con il P.d.F. ?
- Andiamo in variante con la presente approvazione? ”.
Sindaco
“Se l’argomento in oggetto è stato posto all’O.d.G. è per il fatto che andiamo in Variante e perché sollecitati dall’Ente Provincia di Lecce”.
Consigliere A. Costantini
“Un progetto così importante sarebbe opportuno valutarlo nel suo insieme se è coerente per l’impatto ambientale che rappresenta sul nostro territorio”.
Sindaco
“Il progetto è sempre lo stesso, non è cambiato e tutti Noi Consiglieri lo conosciamo molto bene per averne già preso ampiamente visione”.
Consigliere Costantini
“Non rilevo nulla circa le modalità di introduzione del punto all’O.d.G., che ritengo formalmente corrette, ma rimango esterrefatto perché per un Progetto così importante e di valente utilità per la Nostra Comunità non si è data la possibilità ai Consiglieri di valutarlo correttamente in relazione alle problematiche delle autorizzazioni e dei pareri allegati al Progetto. Per queste ragioni a nome del Mio Gruppo esprimo dichiarazione di voto contrario e chiedo che il presente deliberato sia trasmesso al Sig. Prefetto, alla Provincia ed alla Procura”.
Consigliere/V.Sindaco Frabbrizio Cananiello (Capogruppo Maggioranza):
“Esprimo dichiarazione di voto favorevole ed invito i Consiglieri Comunali del Mio Gruppo ad esprimersi in tal senso”.

IL CONSIGLIO COMUNALE
Ascoltata la discussione
VISTO il progetto definitivo redatto dalla INTINI SOURCE S.P.A. e di cui in premessa;
VISTI i seguenti pareri, nulla osta, autorizzazioni, ecc. di competenza di vari Enti:
- Parere di compatibilità con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, prot. com.le n. 4020 del 29/09/2011;
- Parere favorevole del Servizio Ambiente della Provincia di Lecce, prot. com.le n. 4020 del 29/09/2011;
- Autorizzazione Paesaggistica n. 15/2011 rilasciata in data 18/08/2011 dall’Unione dei Comuni “Entroterra Idruntino” con parere favorevole rilasciato, ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. n. 42, dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto, con nota prot. 0012297 del 25/07/2011 CI 34.19.04.89;
- Parere positivo espresso dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia con nota n. 8817 del 29/9/2011 con prescrizioni archeologiche ivi riportate;
- Parere positivo espresso, ai sensi dell’art. 21 del D.Lgs. 42/04 e s.m.i. e con prescrizioni ivi riportate, dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto con nota prot. n. 18109 del 03/11/2011;
- Parere positivo espresso dal Comando dei Vigili del Fuoco di Lecce con nota prot. n. 20331 del 26/10/2011, con prescrizioni ivi riportate;
- Nulla Osta con prescrizioni della Regione Puglia - Aree Politiche per lo Sviluppo Rurale Servizio Foreste - Ufficio Pianificazione e Coordinamento Servizi Forestali nei riguardi del vincolo idrogeologico concesso con nota n. AOO-036-26039 del 14/11/2011;
- Parere della Regione Puglia - Aree Politiche per lo Sviluppo Rurale Servizio Foreste - Ufficio Pianificazione e Coordinamento Servizi Forestali in merito all’autorizzazione ad eseguire lavori forestali trasmesso con nota n. AOO-036-26060 del 14/11/2011 in merito al “nulla osta” relativo al vincolo idrogeologico e per l’autorizzazione ad eseguire lavori forestali;
- Parere di competenza A.S.L. Lecce – Area Sud Maglie, con prescrizioni, prot. n. 174617 del 28/10/2011, acquisito al Comune con nota acclarata al prot. n. 4801 del 28/11/2011;
VISTI il Piano di Fabbricazione vigente ed il Piano Urbanistico Generale adottato in data 05/01/2011 dal Commissario ad acta, e gli stralci dei rispettivi piani e delle relative N.T.A. riferiti alle aree interessate dall’intervento proposto ed allegati al parere dell’U.T.C. per farne parte integrante;
VISTI il D.P.R. 380/01 nel testo vigente, il P.U.T.T./P Regione Puglia approvato dalla G.R. Puglia n. 1748 del 15/12/2000;
RITENUTO che l’intervento di progetto non può essere approvato senza il preliminare rilascio del “parere paesaggistico ex art. 5.03 del PUTT/P” di competenza della Giunta Regionale;
RITENUTO che l’intervento di progetto prevede opere e destinazioni d’uso non compatibili con lo strumento urbanistico vigente e che, pertanto, il progetto costituisce variante al P.d.F. vigente;
ACUISITO IL PARERE dell’U.T.C. FAVOREVOLE ai soli fini dell’adozione del progetto in variante allo strumento urbanistico vigente, alle condizioni e prescrizioni tutte contenute nei pareri sopra citati, e per l’acquisizione del parere paesaggistico ex art. 5.03 del PUTT/P di competenza della Giunta Regionale.
ACQUISITI i sopra prescritti pareri di cui all’art.49 del D.Lgs.267/2000;
Con la seguente votazione presenti e votanti n. 9, voti favorevoli n. 6, contrari 3, (Consiglieri: Antonio Costantini, Lucio Caggiano, Nuzzo Giuseppe) astenuti n. Zero.
D E L I B E R A

- di adottare, così come adotta, il “Progetto per la valorizzazione delle potenzialità turistiche del Parco TORCITO” ai soli fini dell’adozione del progetto in variante allo strumento urbanistico vigente (ai sensi dell’art. 16 L.R. 13/’01), alle condizioni e prescrizioni tutte contenute nei pareri sopra citati ed allegati al parere dell’U.T.C. per farne parte integrante dello stesso;
- di demandare ai competenti Uffici la trasmissione del Progetto adottato al competente Servizio Urbanistico della Regione Puglia per l’acquisizione del parere paesaggistico ex art. 5.03 del PUTT/P di competenza della Giunta Regionale a seguito di trasmissione della delibera di adozione e della certificazione attestante gli estremi della pubblicazione all’albo pretorio comunale con copia delle eventuali osservazione e/o opposizioni presentate ai sensi dell’art. 16 L.R.13/’01.
Con successiva votazione: Consiglieri presenti e votanti n. 9, voti favorevoli n. 6, contrari 3, astenuti n. Zero:.di dichiarare il presente atto deliberativo immediatamente eseguibile ai sensi del D.Lgs. 267 del 18.08.2000 art. 134 comma 4.-
  • Data di ultima modifica: 17.07.13
  • Data di pubblicazione: 29.11.11
  • Numero: 25

Documenti e link

Torna a inizio pagina